Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 30 luglio 2018

Aumentano leggermente i prezzi di albicocche, cetrioli e tra i pomodori datterini e ciliegini. Produzione nella media del periodo con prezzi in leggero calo per angurie, melanzane, pesche e nettarine

Aumentano leggermente i prezzi di albicocche, cetrioli e tra i pomodori i datterini e ciliegini. Produzione e richiesta invece nella media del periodo con prezzi in leggero calo per angurie, melanzane, pesche e nettarine.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione del prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 30 luglio 2018.

Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia in PDF cliccando qui

Albicocche. Prezzi in leggero aumento

Presenti ormai solamente alcune varietà tardive come la Farbali e Faraglia la cui produzione, al pari di quelle che le hanno precedute, è giunta con notevole anticipo. Discreta la presenza di albicocche francesi della varietà Bergeron, che risulta essere di buona qualità. Da segnalare l’insorgenza di problemi epidermici per alcune partite di prodotto italiano, complice il forte vento e la grandine.

Angurie. Prezzi in leggero calo

La domanda di angurie risulta essere nella media del periodo e il livello della produzione è elevato. Anche la qualità osservata del prodotto è elevata.

Cetrioli. Prezzi in leggero aumento

La produzione di cetrioli ha subìto un calo dovuto a problemi di infestazione, con conseguente riduzione dell’offerta. La domanda è su livelli medio alti.

Melanzane. Prezzi in leggero calo

Stabili i prezzi delle melenzane, con le quotazioni che si attestano su livelli medio-bassi. Da segnalare come la produzione abbia avuto luogo prevalentemente in campo aperto. La qualità del prodotto è media.

Meloni retati. Prezzi invariati

Quotazioni dei meloni su livelli medi per il periodo, con il prodotto principalmente di provenienza centro settentrionale. Da segnalare un leggero aumento per il melone liscio con prezzi superiori alla media del periodo.

Pesche e Nettarine. Prezzi in leggero calo

Quotazioni in leggero calo per pesche e nettarine. I quantitativi risultano in aumento e la qualità è in leggero miglioramento. Viceversa, la conservabilità del prodotto si mantiene su livelli bassi a causa dell’andamento stagionale e del clima caldo umido.

Pomodori. Prezzi in leggero aumento

Quotazioni nella media per tutti i pomodori, con prezzi leggermente più elevati per ciliegini e datterini.

Susine. Prezzi invariati

Al momento sono in fase di produzione quasi tutte le varietà cinogiapponesi mentre non è ancora iniziata la produzione delle varietà europee, la raccolta delle quali dovrebbe iniziare la prossima settimana. Si prevede un leggero anticipo per la Grossa di Felisio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here