Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 3 dicembre 2018

Stabili le principali quotazioni, non particolarmente richiesta la frutta di stagione, in aumento zucchine e cachi

Non particolarmente alta la domanda per la frutta di stagione con arance su prezzi stabili e clementine su prezzi leggero calo. Nell’ultima settimana si segnalano aumenti sui cachi e sulle zucchine, stabili le altre produzioni.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione del prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 3 dicembre 2018.

Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia in PDF cliccando qui

Arance. Prezzi stabili

Le quotazioni per la Navelina sono nella media del periodo. La domanda si mantiene relativamente bassa, anche se il prodotto risulta essere di buona qualità. Si segnala l’arrivo di discreti quantitativi di arance Tarocco. I prezzi del prodotto deverdizzato sono ancora elevati.

Cachi. Prezzi in aumento

La produzione del caco comune è quasi terminata. Si segnala anche una discreta presenza di caco mela, sia spagnolo che italiano, con quotazioni medio alte e qualità non particolarmente buona.

Carciofi. Prezzi stabili

Le quotazioni dei carciofi sono stabili su prezzi medi. Dopo i danni determinati dalle forti piogge la produzione di origine sarda sta aumentando. È presente anche la tipologia violetto Tema.

Clementine. Prezzi in leggero calo

Le quotazioni delle clementine sono ancora in leggero calo, soprattutto a causa del basso livello della domanda. Anche la qualità del prodotto non è particolarmente elevata.

Kiwi. Prezzi stabili

Le quotazioni si sono stabilizzare e, presumibilmente, il prezzo dovrebbe rimanere invariato per le prossime settimane. Le quotazioni sono leggermente inferiori rispetto all’anno passato, in considerazione anche del fatto che la produzione è in aumento, in primis il prodotto greco. La qualità del prodotto è buona.

Mele. Prezzi stabili

Le quotazioni sono stabili su livelli medi per tutte le tipologie di mele, con un elevato livello della produzione. Le varietà quali Crips Pink e Renetta evidenziano i prezzi più alti.

Radicchio. Prezzi stabili

Si mantengono elevate le quotazioni per il radicchio tardivo, la cui produzione è ancora limitata. Sono nella media i prezzi degli altri prodotti.

Zucchine. Prezzi in leggero aumento

Dopo il consistente aumento dei prezzi dovuto ai danni provocati dalle alluvioni, il trend dei prezzi delle zucchine ha subìto una rallentamento. In questo momento la produzione sembra inferiore rispetto alle attese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here