Coop Italia sbarca ad Hong Kong

Coop Italia sbarca ad Hong Kong. Secondo una notizia pubblicata ieri sul sito della Farnesina, la catena italiana sta per fare il suo ingresso nel mercato di Hong Kong.

Le prospettive. Una notizia importante sotto due punti di vista per il settore ortofrutticolo. Il primo è che il mercato di Hong Kong non prevede barriere fitosanitarie ed è quindi liberalizzato per il commercio di frutta e verdura e, in seconda battuta, che proprio quel mercato rappresenta uno degli hub più importanti del mercato asiatico verso il quale le nostre aziende pioniere dell’internazionalizzazione verso l’estremo oriente, sono indirizzate.

Il progetto. La notizia apparsa sul sito del Ministero degli esteri – che Coop Italia interpellata per approfondimenti, non ha né confermato né smentito – rivela che «l’ingresso nel mercato di Hong Kong avverrà attraverso la catena di supermercati Park and Shop, nell’ambito di un ampio piano di espansione nei mercati asiatici». «Per Coop – continua la nota – si tratta di un’importante opportunità per accrescere la conoscenza e la visibilita’ della produzione enogastronomica italiana a Hong Kong.

I partner. Secondo la fonte accreditata dal prossimo giugno, la società – che ha appena inaugurato ad Expo il format del supermercato del futuro – distribuirà ad Hong Kong una vasta gamma di prodotti a marchio Coop, circa 700 referenze made in Italy entreranno nel mercato asiatico attraverso gli oltre 260 supermercati e punti vendita di Park and Shop che è un colosso della distribuzione locale da 3 miliardi di dollari di fatturato, migliaia di provate label e ben 8 concept, ai quali corrispondono altrettante insegne: da quella omonima, a Park’n’Shop Frozen Food, a International (studiata in funzione di un consumatore aperto alle novità e alla cucina di altri Paesi), a Fusion (freschi e delicatessen), a Gourmet (piatti pronti e alimentare fresco) a Express (convenience).

Il tutto senza dimenticare una robusta piattaforma di e-commerce che, secondo una recente ricerca sui mercati asiatici condotta da CBRE, il Commercial real estate service di Taiwan, è utilizzato dal 47% dei consumatori del sud-est asiatico.

I settori. La Park and Shop, inoltre, è una società controllata dalla multinazionale cinese A.S. Watson (Asw, uno dei principali distributori asiatici), sussidiaria del gruppo Hutchison Whampoa Limited, una delle maggiori compagnie quotate all’Hong Kong Stock Exchange: con 100.000 dipendenti e operante nel settore della logistica portuale, in quello alberghiero, nell’immobiliare commerciale, nell’energia e nelle telecomunicazioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here