Ortaggi e gelo, le previsioni agro-meteo mettono al riparo il raccolto

courgette field 01

Le previsioni agrometeorologiche saranno uno dei temi trattati nel workshop di Edagricole l’11 maggio prossimi a Macfrut, con un’analisi del caso “zucchine e lattughe nell’occhio del ciclone”


Le previsioni agro-meteo possono mettere in salvo i raccolti, soprattutto in caso di ondate di freddo e gelo eccezionali come quelle osservate nell’inverno scorso. Tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 il maltempo ha imperversato su gran parte d’Europa. Molte colture, come zucchine e lattughe, hanno subito danni e gravi perdite. Sugli scaffali in quel periodo, soprattutto in alcuni paesi del Nord-Europa, si sono visti anche vuoti di offerta, e prezzi altissimi.

L’ortofrutta italiana è riuscita ad onorare i suoi impegni di consegna, nonostante neve e gelo abbiamo creato grandi difficoltà nelle produzioni del Centro e Sud-Italia compromettendo il raccolto di colture orticole in pieno campo.

Fondamentale, in questi momenti di tensione anche sul mercato, la possibilità di programmare la produzione e intervenire prima di eventi atmosferici eccezionali come grandine e gelo, grazie alle previsioni agro-meteo.

Assieme a Federico Carboni di Agromet (startup dell’Emilia-Romagna, che fornisce servizi agrometeorologici), relatore al workshop “Il prezzo dei prodotti ortofrutticoli: solo una questione di mercato?” organizzato da Edagricole l’11 maggio prossimo a Macfrut, verranno analizzati quei giorni di maltempo dal punto di vista atmosferico, studiando la situazione meteorologica su scala continentale che ha portato abbondanti piogge in Spagna a dicembre e tanta neve in Italia nel mese di gennaio.

I due episodi hanno infatti fortemente determinato il mercato di gran parte della frutta e verdura prodotta in queste regioni, facendo impennare i prezzi di frutta e verdura in particolare zucchine e lattughe: Ismea ha rilevato incrementi di prezzo all’ingrosso del 36% per le zucchine italiane in serra nella seconda settimana di gennaio (su base settimanale) e un rimbalzo del 60% per le lattughe vendute al dettaglio sempre tra la prima e la seconda settimana di gennaio in Spagna.

Carboni analizzerà l’andamento dei prezzi di queste merci prima e dopo gli eventi meteorologici estremi, cercando di fare chiarezza tra esigenze di mercato dettate dalle condizioni atmosferiche e semplici speculazioni.

 

Iscriviti al workshop

Leggi il programma completo

 

 

 


Pubblica un commento