Mirco Zanelli alla direzione commerciale di Apofruit

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La mission del neoeletto quarantenne cesenate è quella di rafforzare la politica commerciale dell’azienda su internazionalizzazione, sviluppo della marca e apertura di nuovi canali di vendita


Mirco Zanelli, cesenate, 40 anni, profondo conoscitore dell’organizzazione dei vari livelli produttivi e commerciali di Apofruit perché all’interno dell’azienda è cresciuto, è stato nominato nuovo direttore commerciale di Apofruit Italia, colosso della cooperazione nel settore ortofrutticolo.

Zanelli ha iniziato a lavorare in azienda nel 1995, immediatamente dopo il diploma di perito agrario e dopo aver frequentato un corso di specializzazione per tecnici in Agricoltura Biologica. E’ stato responsabile di diversi stabilimenti del Gruppo in Emilia-Romagna, Sicilia, Puglia; dal 2013 responsabile acquisti dei materiali di confezionamento e da novembre 2014 responsabile vendite di Apofruit.

«Ringrazio la presidenza e la direzione del Gruppo – afferma a caldo – per la responsabilità che mi è stata data e per la fiducia accordatami. Gli obiettivi nei quali mi sento immediatamente impegnato saranno innanzitutto la prosecuzione della strada segnata dai miei predecessori, ossia l’attuale direttore generale Ilenio Bastoni e Walter Bucella che ha svolto il ruolo fino a qualche tempo fa e mi ha supportato con la sua esperienza. L’ottica del mio impegno sarà dunque fortemente orientata allo sviluppo della politica di marca, all’internazionalizzazione con particolare attenzione ai Paesi Arabi e al Far East. Un occhio attento andrà riservato inoltre a diversificare le tipologie di vendita, in particolar modo a quelle on line, che stanno coinvolgendo il settore ortofrutticolo».

«La scelta di Mirco Zanelli per un ruolo così nevralgico come la direzione commerciale del gruppo – commenta Bastoni – non è disgiunta dalla sua profonda conoscenza della nostra azienda. Peraltro, da oltre un anno, Zanelli si è occupato del coordinamento dell’ufficio commerciale in modo pressoché esclusivo. Anche la sua competenza in ordine alle strutture di Apofruit e alla sua profonda conoscenza del prodotto sono elementi di garanzia della qualità del suo impegno. Sono certo che il suo lavoro sarà proficuo per il nostro Gruppo».


Pubblica un commento