(Italiano) Benessere e stagionalità i driver di Coop Lombardia nell’ortofrutta

Benessere e stagionalità i driver

di Coop Lombardia nell’ortofrutta

Sempre più spazio ai refrigerati con referenze di IV e V gamma, che cresceranno

nel futuro, così come i prodotti mdd e salutari, in linea con i nuovi stili di consumo

di ALESSANDRA BONACCORSI

@AlessandraBonac

La filosofia di Coop nell’allestimento del reparto ortofrutta si incentra su alcuni princìpi cardine: tracciabilità e trasparenza della filiera, biologico, rispetto per la natura, stagionalità. Elementi che nei punti di vendita di Coop Lombardia si traducono in scelte precise a livello di layout, assortimento e comunicazione instore.

“Tutti i nostri negozi -spiega Roberto Bonalumi della direzione commerciale, responsabile merci e mestieri freschissimi di Coop Lombardia- ricevono indicazioni chiare e precise su come deve essere effettuata l’esposizione dei prodotti”.

Ne è un esempio emblematico il superstore Coop aperto a Parabiago (Mi) su una superficie totale di 2.500 mq, il format pensato per aree extraurbane, con bacini di utenza di 20-30mila persone. Come da tradizione, il reparto ortofrutta, dotato di un assortimento totale di 250 item è posizionato all’ingresso sviluppato su un’area di circa 250 mq.

Il percorso prevede, in apertura, l’esposizione dei prodotti stagionali suddivisi tra frutta e verdura, il tutto evidenziato da una comunicazione ad hoc contestualizzata al periodo dell’anno. Seguono le referenze non stagionali ancora una volta suddivisi tra frutta e verdura e, a completamento dell’area, gli articoli esotici ed etnici, esposti in uno spazio ad hoc per facilitare la loro individuazione da parte dei consumatori.

“Dato il crescente favore dei consumatori verso la frutta esotica, abbiamo cercato di incrementarne l’assortimento anche con proposte ready to eat. Inoltre, è in fase di progetto l’iniziativa di inserire in assortimento anche avocado, mango e papaya biologici” spiega Bonalumi.

Il reparto ortofrutta è dotato, inoltre, di 60 metri lineari refrigerati, posizionati sul perimetro e utilizzati per l’esposizione di IV e V gamma di frutta e di verdura (per un’offerta totale di 120 referenze). Per il futuro, l’insegna intende sviluppare ulteriormente gli item refrigerati, avviando il progetto Mondo vegetale, ancora in via di definizione, che prevede un aumento delle referenze pronte al consumo.

Il banco della IV e V gamma, a fianco del biologico, è valorizzato da una comunicazione specifica, che lo rende più visibile. L’offerta prevede circa 40 referenze che variano in funzione della stagionalità, tra cui anche la linea Vivi Verde Coop, progettata e realizzata tenendo conto dell’impatto ambientale con referenze (non solo nell’ortofrutta) provenienti da agricoltura biologica.

“Il ruolo della mdd -aggiunge il responsabile freschissimi di Coop Lombardia- è sempre più importante soprattutto in Coop, dove rappresenta il 40% del nostro assortimento ortofrutticolo. Come Coop ci impegniamo a garantire che i nostri prodotti siano buoni, sicuri, ecologici, etici, convenienti e con etichette chiare che informino sull’origine della materia prima. Per raggiungere questi obiettivi i produttori che diventano nostri fornitori devono rispettare requisiti importanti e stringenti a livello di qualità, tracciabilità, filiera, impegno nell’innovazione, sensibilità ai problemi ambientali, etica, legalità”.

Coerente con il piano solidarietà, l’assortimento prevede anche frutta della gamma Solidal (prodotti acquistati nei Paesi in via di sviluppo, senza intermediari) esposta in banchi dedicati, oltre che una scaffalatura specializzata in frutta secca e disidrata, con circa 300 articoli. Infine, in una logica di complementarietà, è stato previsto uno spazio dedicato a piante e fiori. In aggiunta, per sottolineare il focus di Coop sulla salute, anche nel supermercato di Parabiago sono state posizionate le avancasse del benessere, presenti in 1.000 strutture Coop sul territorio nazionale, con proposte di frutta secca e disidratata, barrette e caramelle senza zuccheri aggiunti, merendine e snack salati per lo più in confezioni monodose soprattutto a marchio BeneSi e Vivi Verde. “Insieme si trovano anche prodotti di altri fornitori che garantiscono le stesse caratteristiche dei nostri articoli e la nostra stessa attenzione al benessere -conclude Bonalumi-. L’obiettivo è fornire ai nostri soci e ai consumatori prodotti salutari in linea con i nuovi stili di consumo”.

Particolare enfasi è stata posta sulla comunicazione, semplificata per facilitare le scelte d’acquisto e focalizzata sui valori dell’azienda. Così, a fronte della scelta di contrassegnare con la dicitura Conviene, le offerte e la scontistica, è stata adottata una comunicazione di reparto che sottolinei le scelte a favore di benessere e stagionalità, parte della filosofia aziendale. Così al tema della stagionalità vengono dedicati cartelli sia a scaffale sia riassuntivi per suggerire i prodotti in assortimento per un consumo più consapevole e in linea con i tempi agricoli. A ciò si aggiunge, l’accento sul brand Origine, per sottolineare il sistema di controllo certificato adottato da Coop lungo la filiera di produzione, dalle materie prime alla vendita, con l’identificazione delle aziende coinvolte lungo tutte le fasi di trasformazione della materia prima. L’obiettivo è trasmettere gli sforzi del gruppo a livello di qualità per frutta e verdura più salubri. •

Ortofrutta in apertura del pdv, lungo il perimetro del reparto per 60 metri lineari i banco frigo, con un assortimento di 120 referenze

Storytelling al periodo dell’anno su circa 40 referenze e focus sui prodotti Origine, che garantisce la tracciabilità dell’intera filiera

Banchi personalizzati per prodotti di servizio come le insalate pronte da mangiare

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome